LA CAVITAZIONE: RIMEDIO RAPIDO E MIRATO CONTRO L'ADIPE LOCALIZZATO - Benessere mag

LA CAVITAZIONE: RIMEDIO RAPIDO E MIRATO CONTRO L’ADIPE LOCALIZZATO

LA CAVITAZIONE: RIMEDIO RAPIDO E MIRATO CONTRO L’ADIPE LOCALIZZATO

Migliorare l’aspetto del nostro corpo con una tecnologia per la riduzione dell’adipe, è possibile?

Lo abbiamo chiesto alla Dott.ssa Gabriella Mazzolari, titolare di due centri medico – estetici di Lombardia e Liguria.

 

La cavitazione medica è un nuovo trattamento – spiega la dr.ssa Mazzolari – che utilizza una tecnologia specializzata per la rimozione dell’adipe. Il trattamento viene fatto durante tutto l’anno e viene utilizzato per trattare le zone con adiposità localizzata cioè: addome, fianchi, braccia, gambe, glutei e caviglie. E’ un trattamento eseguito tramite ultrasuoni a bassa frequenza che sono in grado di penetrare nello strato adiposo sottocutaneo, assorbendolo ed eliminandolo attraverso le urine solitamente nei due giorni successivi al trattamento.

I risultati ottenuti con la cavitazione sono al pari di quelli della liposuzione e sono duraturi nel tempo. Per ottenere migliori risultati bisogna cercare di sviluppare uno stile di vita salutare e seguire una corretta alimentazione perché se così non fosse i risultati ottenuti potrebbero annullarsi.

La tecnica utilizzata avviene mediante l’utilizzo di appositi apparecchi elettromedicali, dotati di manipoli che trasmettono ultrasuoni abbastanza potenti per riuscire a provocare la lisi delle cellule adipose ma allo stesso tempo non tanto potenti da compromettere l’integrità di altri organi o tessuti.

Proprio per questo motivo, i macchinari impiegati nella cavitazione medica sono dotati di ottimi sistemi in grado di regolare la frequenza degli ultrasuoni, esercitando un’azione di controllo sulle temperature che si raggiungono, impedendo che diventino eccessivamente alte, per tutti questi motivi la cavitazione medica rimane una tecnica indolore e non invasiva per ridurre le cellule adipose senza subire un intervento chirurgico.

Ad ogni seduta il paziente è tenuto a rispettare alcune semplici pratiche che permetteranno di ottenere ottimi risultati in modo più veloce ed efficace, solitamente viene consigliato di bere una buona quantità d’acqua che servirà ad aiutare l’assorbimento di grasso in modo più veloce.


Quant’è la durata di un trattamento?

In realtà la cavitazione è un trattamento abbastanza semplice e indolore e ogni sessione durerà pochissimo, da mezzora a novanta minuti. I cicli di cavitazione medica sono di dieci sedute, le prime sedute sono da effettuarsi una volta ogni quindici giorni, poi una ogni mese, al termine delle dieci sedute si procederà con il fissare delle ulteriori sedute di mantenimento con frequenza sporadica, i risultati si inizieranno a vedere già dalla terza seduta.

Per informazioni: www.medicinaenutrizione.it 

 

Mirko Toller

Laureato in scienze e tecniche psicologiche, mi occupo di divulgazione scientifica e comunicazione.
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial