Header Ads


Un approccio innovativo della medicina estetica

medicina estetica

Da qualche anno ad oggi si è registrato un notevole aumento dei trattamenti estetici, un po' in tutto Europa e in modo particolare nel nostro paese. Solamente qualche anno fa, a ricorrere a questa tipologia di trattamenti e servizi erano in maggioranza donne giovani, al contrario oggi non vi è più molta distinzione di età e genere. Questo cambiamento è avvenuto in quanto la cura del corpo è diventata una parte essenziale della vita di ogni persona, con vantaggi immediati non solo estetici ma anche psicologici. Prendersi cura di sé stessi è, infatti, il primo intervento da compiere per riacquisire fiducia in sé e nelle relazioni interpersonali.

Oggi ai trattamenti chirurgici tradizionali, medici e ricercatori hanno realizzato nuovi trattamenti estetici, NON INVASIVI, volti a non stravolgere la fisionomia dei propri pazienti ma capaci di garantire un ritorno immediato alla vita sociale e lavorativa degli stessi. La chirurgia plastica, per quanto eccezionale nei suoi risultati, è sempre stata vista da gran parte della popolazione come una soluzione troppo invasiva che ha portato molte persone a non intervenire per migliorare i propri inestetismi. In questo contesto, negli ultimi tempi, si è inserita una branca della medicina dedicata al miglioramento degli inestetismi del viso e del corpo senza ricorrere alla chirurgia: la medicina estetica. I trattamenti utilizzabili per eliminare fastidiosi inestetismi, come le adiposità localizzate o la concentrazione di cellulite nelle gambe, sono molteplici e richiedono la consulenza del medico estetico, l'unico in grado di valutare tutti quegli aspetti essenziali per poter arrivare a risultati concreti e duraturi.

“L’immagine corporea è l’immagine che abbiamo nella nostra mente della forma, dimensione, taglia del nostro corpo e i sentimenti che proviamo rispetto a queste caratteristiche 
e rispetto alle singole parti del nostro corpo.” 

(Peter Slade) 

Non dimentichiamo quindi che nella percezione estetica intervengono sia componenti cognitive che componenti emotive, la medicina estetica aiuta a risolvere agevolmente e senza l'utilizzo di strumenti invasivi problematiche quali inestetismi, difetti, e quant’altro appartenente alla sfera fisica, la psicologia e la psicoterapia aiutano a correggere i meccanismi psichici che sono alla base della percezione di sé. In realtà, le due modalità si possono persino sommare e possono quindi integrarsi e divenire complementari l’una all’altra, per cercare di raggiungere un benessere globale, sia reale che percepito. La collaborazione e la cooperazione di professionisti quali il medico estetico, il nutrizionista e lo psicoterapeuta offrono alla persona la possibilità di ottenere con sforzo limitato risultati veri, concreti e duraturi, risultati che a volte possono essere anche inaspettati o che la stessa credeva impossibili da raggiugnere.

Da questo punto di vista con il suo pool di professionisti, il centro medico Medicina e Nutrizione è all'avanguardia. La partnership con RENEVE, leader mondiale nella produzione di tecnologie per la medicina estetica e l'innovativo approccio multidisciplinare del centro verso il paziente, sono in grado di creare un importante sinergia tra medicina estetica e aspetto umano, emotivo e psicologico, una sinergia unica in questo campo capace di osservare l'individuo non come paziente, ma come persona portatrice di aspetti umani, emotivi, psicologici e sociali che non possono essere compresi e curati con il solo approccio biomedico.


Se desideri maggiori informazioni sul centro medico Medicina e Nutrizione visita il sito web: www.medicinaenutrizione.it oppure richiedi informazioni a info@medicinaenutrizione.it






Mirko Toller

Nessun commento