Come proteggere gli occhi in estate ai tempi del Coronavirus - Benessere mag

Come proteggere gli occhi in estate ai tempi del Coronavirus

Come proteggere gli occhi in estate ai tempi del Coronavirus

CDV onlus in prima linea per la salute degli occhi. Vista l’emergenza sanitaria in corso si è resa evidente la necessità di proteggere non solo la bocca e il naso, ma anche gli occhi, possibile porta di ingresso e di uscita del virus. Come tutti gli anni con l’arrivo dell’estate è importante proteggersi dall’esposizione diretta ai raggi UV.
Mai come in questo momento è quindi fondamentale utilizzare gli occhiali da sole, non solo per proteggere gli occhi dai raggi solari ma anche e soprattutto dal virus Covid-19. Come riscontrato dall’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma, il virus può essere diffuso dalle lacrime e può replicarsi nella congiuntiva (la membrana mucosa che ricopre il bulbo oculare). Così facendo il Coronavirus è in grado di entrare nell’organismo per contatto diretto e indiretto con le mucose dell’occhio, fino ad infettare le cellule. Gli occhi perciò, oltre a essere una possibile porta per l’ingresso del coronavirus possono diventare anche una fonte di trasmissione del contagio.

Commissione Difesa Vista Onlus ha a cuore la salute e il benessere degli occhi. Infatti, da oltre 40 anni la mission di CDV rimane quella di sensibilizzare i cittadini sui rischi derivanti da una scarsa attenzione alla salute degli occhi, attraverso numerose attività ed iniziative: promozione e realizzazione di campagne per la tutela della vista che aumentino nei soggetti più vulnerabili la consapevolezza individuale e collettiva, informazione sulle corrette pratiche rivolte al mantenimento di una buona qualità visiva, collaborazione con altri enti pubblici e privati, incluse scuole, che perseguono obiettivi simili, per fornire supporto relativamente al campo della salute e della prevenzione visiva.

«In un momento di emergenza come quello che stiamo vivendo è importante utilizzare gli occhiali da sole non solo per proteggere la vista dai raggi UV ma anche per ridurre la sintomatologia per effetto del coronavirus. Anche se in minore quantità, una delle vie del contagio del virus potrebbe essere la mucosa della congiuntiva palpebrale superiore e inferiore nonché anche la superficie corneale provocando il rossore dell’occhio». Spiega il Prof. Francesco Loperfido consulente della Commissione Difesa Vista Onlus e responsabile del Servizio di Oftalmologia Generale dell’Ospedale San Raffaele di Milano aggiungendo che «per l’acquisto dell’occhiale da sole è fondamentale, ora più che mai, non rivolgersi ai venditori lungo le spiagge ma ad ottici di fiducia che seguono regole ben precise per la sicurezza del cliente e sono molto attenti alla prevenzione della vista e sterilizzazione dell’occhiale. Oltre alla mascherina è importante porre una maggiore attenzione ad utilizzare esclusivamente i nostri occhiali e a pulirli accuratamente prima e dopo ogni utilizzo.”

 

Commissione Difesa Vista Onlus (CDV)

L’esperienza di Commissione Difesa Vista nell’informare correttamente su argomenti legati alla salute della vista è molto ampia. CDV opera dal 1972 e, nel corso degli anni, ha organizzato seminari, convegni e workshop relativi al tema degli occhi e della visione, ha commissionato ricerche scientifiche, fino a concentrarsi nell’attività di prevenzione e screening visivi gratuiti rivolti alla cittadinanza. Negli ultimi anni sono state testate più di 20mila persone (tra cui anche i bambini per evidenziarne preventivamente il grave problema dell’ambliopia), raccogliendo dati importanti sulla salute oculare e sul benessere visivo degli italiani, troppo spesso trascurato.

 

Mirko Toller

Laureato in scienze e tecniche psicologiche, mi occupo di divulgazione scientifica e comunicazione.
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial