L’impatto negativo di vivere vicino a strade trafficate

L’impatto negativo di vivere vicino a strade trafficate

Vivere entro i 50 metri di strade molto trafficate può aumentare il rischio di sviluppare patologie tumorali, ma non solo, anche nei problemi legati al cuore e alle patologie neurologiche si può registrare un triste aumento.

La ricerca è stata condotta da di 15 organizzazioni sulla salute e sull’ambiente tra cui British Lung Foundation, Asthma UK, e UNICEF UK.

 

Chi vive vicino alle strade trafficate principali è più esposto al rischio di cancro dei polmoni, ictus, arresto cardiaco

Questi alcuni dei rischi che corrono coloro che vivono in prossimità del centro trafficato di una grande città o in un’altra zona di traffico denso. Lo riportano i ricercatori della Kings’ College London, a seguito di un’analisi pubblicata da una coalizione di 15 organizzazioni sulla salute e sull’ambiente tra cui British Lung Foundation, Asthma UK, e UNICEF UK. Secondo lo studio, il rischio di cancro ai polmoni aumenta del 10%. Ma non solo. Anche gravi problemi di cuore come arresto cardiaco, ictus, malattie cardiovascolari e bronchiti sono più probabili per gli individui che risiedono in queste zone, così come una riduzione delle capacità respiratorie nei bambini.

Le autorità sanitarie richiedono ora l’impegno del Governo per collaborare con le Clean Air Zones (a Londra è stata lanciata all’inizio dell’anno e ha funzionato) in tutte le maggiori città.

Relanatur

Strade trafficate e inquinamento

«L’inquinamento ci fa male, dalla culla alla tomba, soprattutto ai nostri bambini, ma è spesso un male invisibile», ha dichiarato Rob Huges, della Clean Air Fund. «Questa impressionante ricerca rende visibile questa crisi sanitaria pubblica in tutto il Regno Unito, e dimostra l’urgenza di un intervento da parte dei partiti politici al fine di pulire l’aria che respiriamo».

Lo studio si è concentrato sui casi di 13 città nel Regno Unito e in Polonia, sulla base di dati relativi ai ricoveri in ospedale e sintomi come infezioni respiratorie. I risultati indicano che un calo dell’inquinamento atmosferico pari a un quinto taglierebbe del 7.6% il numero di casi di tumore ai polmoni a Londra, del 6.4 a Birmingham, il 5.6 a Manchester e del 6.7% a Nottingham. 

Con tutta probabilità gli stessi risultati si potrebbero ottenere misurando l’incidenza di queste patologie anche nelle città italiane, per questo è necessario parlarne e agire fin da subito per migliorare la “salute” delle nostre città, in modo da poter migliorare la salute di tutti noi.

Gli Impatti dell’Abitare su Strade Trafficate sulla Salute Umana

Vivere in prossimità di strade molto trafficate è un tema di crescente preoccupazione nell’ambito della salute pubblica, in quanto è stato associato a diversi rischi per la salute umana. Gli effetti negativi di abitare su una strada trafficata sono stati oggetto di attenzione da parte di numerosi ricercatori e organizzazioni sanitarie in tutto il mondo. Questi studi hanno dimostrato in modo convincente che la vicinanza alle arterie stradali congestionate è associata a un aumento del rischio di sviluppare patologie tumorali, malattie cardiache e neurologiche, nonché a una serie di altri problemi di salute.

 

La ricerca condotta da 15 organizzazioni sulla salute e sull’ambiente, tra cui la British Lung Foundation, Asthma UK e UNICEF UK, ha evidenziato una serie di rischi per coloro che abitano su strade molto trafficate. In particolare, è emerso che il rischio di cancro ai polmoni aumenta del 10% per coloro che risiedono in queste aree. Questo dato è allarmante, considerando che il cancro ai polmoni è una delle principali cause di mortalità nel Regno Unito e in molti altri paesi.

Ma il problema non si ferma qui. Gli individui che vivono in prossimità di strade trafficati sono anche più esposti a gravi problemi cardiaci, come l’arresto cardiaco e l’ictus. Le malattie cardiovascolari e le bronchiti sono più comuni in queste aree, e i bambini che crescono in questi ambienti possono sperimentare una riduzione delle loro capacità respiratorie, il che può influenzare negativamente la loro salute a lungo termine.

Relanatur

Le implicazioni di queste scoperte sono significative per la salute pubblica. Le autorità sanitarie stanno ora chiedendo un intervento da parte del governo per affrontare questa crisi. L’implementazione di Clean Air Zones, come già avvenuto a Londra, potrebbe essere una soluzione efficace per ridurre l’inquinamento atmosferico e, di conseguenza, i rischi per la salute associati ad abitare su strade trafficate.

Inoltre, i risultati di questa ricerca potrebbero essere estesi ad altre città in tutto il mondo, comprese le città italiane. È cruciale che si parli di questo problema e che si adottino misure per migliorare la qualità dell’aria nelle nostre città al fine di preservare la salute di tutti i cittadini. L’obiettivo ultimo è creare ambienti urbani più salubri in cui tutti possano prosperare senza dover affrontare i gravi rischi per la salute associati all’abitare su una strada trafficata.

 

 

Mirko Toller

Laureato in scienze e tecniche psicologiche, imprenditore, mi occupo (anche) di divulgazione scientifica e comunicazione.
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial