“Humanit-as” e la Commedia delle Allergie a Teatro

“Humanit-as” e la Commedia delle Allergie a Teatro

Tratto dal libro Butta via i fazzoletti, di Sabrina De Federicis, “Humanit-as” è una commedia originale che tratta temi come allergie, solitudine e la cura. Questo spettacolo farà il suo debutto sabato 27 aprile al teatro Sant’Ambrogio.

Il debutto teatrale di “Humanit-as”, ispirato al libro Butta via i fazzoletti, si è tenuto il 27 aprile al Teatro di Sant’Ambrogio di Varese. Questa nuova produzione della M.Art.e, associazione e scuola di teatro di Varese, utilizza il tema delle allergie per esplorare con umorismo attese, solitudini e insolite soluzioni personali. Il quarto spettacolo prodotto da M.Art.e, “Humanit-as” offre un’introspezione ironica su questi temi, celebrando al contempo l’inaugurazione della nuova sede dell’associazione.

Fondata nel 2019, M.Art.e ha iniziato come un progetto itinerante e ora ha trovato casa in un ex convento ristrutturato in via Cavour. La nuova sede comprende diverse aree dedicate alla pratica artistica, incluso un piano che si spera diventi una sala teatrale aperta al pubblico.

La Storia 

hunamit-asQuesta narrazione segue le vicende di un gruppo di individui uniti dal caso (o forse no?) dell’allergia. Sono persone normali che hanno trascurato i rischi legati alle reazioni allergiche o che si sono autodiagnosticati il disturbo.

Riuniti nella sala d’attesa di un allergologo, condividono le proprie storie mentre aspettano il proprio turno. Tra di loro, c’è chi si sente un genitore fallito, chi nasconde ancora un amore non dichiarato, e chi vive nel timore degli altri. La prolungata attesa trasforma gradualmente il loro stato emotivo: da una convivenza formale punteggiata da battute superficiali, si passa a una narrazione più sincera e cruda. Le maschere cadono, rivelando una solitudine profonda in un contesto tragicomico che coglie la comicità nel contrasto delle situazioni, nella sorpresa e nell’impazienza. Questi personaggi, consumati dalla frenesia della vita quotidiana e circondati da oggetti inanimati, si sono isolati in un esilio pieno di rimpianti, parole non dette, amori incompiuti e affetti dimenticati, portandoli tutti nello stesso studio medico quel giorno, perché hanno deciso di prendersi cura di sé stessi troppo tardi.

Nel suo esplorare la solitudine, l’indifferenza e la ricerca di redenzione, “HUMANIT-AS” rende anche omaggio a “A porte chiuse” di Jean-Paul Sartre, riflettendo su come, talvolta, l’inferno possano essere gli altri.

L’Autrice del libro: “Butta via i Fazzoletti”

 

Sabrina De Federicis, autrice del libro da cui lo spettacolo trae ispirazione, sottolinea l’importanza della conoscenza per offrire alle persone allergiche nuove prospettive e soluzioni creative. La sua narrazione trasforma le esperienze di allergia in una riflessione collettiva che arricchisce la consapevolezza e promuove cambiamenti. Questo approccio è enfatizzato dalla postfazione di Paolo Ciani, che ha portato queste tematiche all’attenzione politica.

Denise Cumella, co-fondatrice di Libri d’impresa che ha pubblicato il libro, celebra la trasformazione di queste storie in uno spettacolo teatrale, sottolineando come l’arte possa essere un veicolo potente per condividere e trasformare le conoscenze e le esperienze personali.

Per maggiori informazioni: www.martevarese.it/humanit-as-allergie-e-dove-curarle 

Una copia digitale di “Butta via i fazzoletti!”, il libro di Sabrina De Federicis da cui è tratto lo spettacolo, si può scaricare gratuitamente al seguente link: www.buttaviaifazzoletti.it/il-libro/

Foto di copertina 

Nella foto di copertina: da sinistra: Denise Cumella, fondatrice di Libri d’Impresa, Caterina Rossi, direttrice organizzativa di M.Art.E, Enzo La Forgia, Assessore alla Cultura del Comune di Varese, Sabrina De Federicis, autrice del libro “Butta via i fazzoletti”, e Lia Locatelli attrice, autrice, regista e direttore artistico di M.Art.E,.

 

Redazione BenessereMag

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial